Seconda pillola

Seconda pillola

                                     PRIMO PONTE GUADO SUL TORRENTE CHERASCA   1964

Il primo ponte sul torrente Cherasca, per collegare la frazione Ricca di Diano d’Alba a Diano capoluogo fu costruito nel 1964 dall’allora amministrazione guidata dal Cav. Giovanni Berzia. Come si può notare dalla foto era un ponte guado; fu modificato leggermente il percorso delle due strade per poter essere servite dal medesimo ponte e quindi ottimizzarne i costi. Prima della costruzione di questo attraversamento il torrente Cherasca, si valicava il corso d’acqua solamente a guado, e quindi solo in occasione di un basso livello dell’acqua.Il capoluogo di Diano, il Comune era quindi raggiungibile dai Dianesi abitanti nella frazione Ricca solamente quando il Cherasca lo permetteva In questo periodo non esistevano ancora strade asfaltate che collegavano le Frazioni Ricca e Valle Talloria con  Diano. I collegamenti con il Capoluogo, specialmente in autunno/inverno erano quindi molto difficoltosi.Negli anni successivi prima del 1968 altri ponti/passerelle furono costruiti; tutti però furono spazzati via dalla furia delle acque durante la grande alluvione del1968.  

Testimonianza di un anziano abitante di Borgata Cagna: “il primo ponte in Borgata Cagna fu costruito intorno all’anno 1968 con i soli finanziamenti degli abitanti della borgata. Io ero presente al momento del crollo del primo ponte in quanto, essendo andato con altri vicini a controllare la piena del torrente Cherasca, mi accorsi che il ponte stava cedendo in metà a causa di piante trasportate dall’acqua che spingevano contro i pilastri. Feci appena in tempo a indietreggiare dal ponte di qualche metro prima che questo crollasse”.

Negli anni 1970/1972 furono costruiti/ricostruiti con il contributo dello Stato, del Comune e dei Privati Cittadini tutti i ponti: Case Sottere, Romino/Parisio, Borgata Cagna, Abelloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *